Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 94 del 8 aprile 2020 il D.L. n. 23/2020), cosiddetto: “Decreto Liquidità”.

Attraverso questa misura, sono state previste risorse economiche fino a 400 miliardi di euro, al fine di sostenere la liquidità di imprese e professionisti. Questo attraverso il Fondo centrale di garanzia PMI e le garanzie rilasciate da SACE (società per azioni del gruppo italiano Cassa Depositi e Prestiti).

Cosa di quanto sopra riguarda il mondo dello Sport – Ampliamento Fondo di Garanzia e Fondi speciali:

Diversamente dalle PMI che potranno utilizzare il Fondo centrale di garanzia, le realtà sportive (ovvero: Federazioni Sportive, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Associate, Associazioni e Società Sportive) avranno la possibilità di richiedere liquidità tramite l’Istituto per il Credito Sportivo. 

All’interno del sopracitato DL, precisamente: Art. 14 del Capo II, sono identificati i riferimenti che estendono il fondo di garanzia (Art. 90, comma 12, delle legge 27 dicembre 2002,n. 289), fino al 31 dicembre 2020, sui finanziamenti erogati dell’Istituto per il Credito Sportivo o da altro istituto bancario. 

Inoltre è stato istituito un comparto del fondo speciale (di cui all’Art.5, comma 1, della legge 24 dicembre 1957, n. 1295) per la concessione di contributi in conto interessi, fino al 31 dicembre 2020.

Tali strumenti si aggiungono al DL 18/2020 e permetteranno di garantire 100 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero, riducendo di fatto tempi e oneri per tutte quelle realtà sportive che, necessitando di questi, inoltrerà richiesta all’ICS.

Saranno rese note dallo stesso Istituto le modalità e i requisiti per l’inoltro delle richieste di liquidità.

CLICCA QUI per il testo completo del DL 23/2020.
Fonte: Gazzetta Ufficiale.

Ti piace questo articolo? Condividilo adesso:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *